La storia raccontata a fumetti



L'origine del fumetto è un mistero, non ha datazione certa, ma è certo che se non tutti sicuramente una buona fetta delle persone che vivono questo mondo hanno letto un fumetto in tutta la loro vita. Ed i fumetti non conoscono età, certamente vi sono quelli pensati per i più piccoli, altri la cui lettura la si inizia nell'adolescenza per continuarla anche nel difficile mondo dell'essere adulto, pensiamo all'indagatore del incubo Dylan Dog, che non conosce età ed è il filo continuo perfetto che unisce passato e presente, giovinezza e vecchiaia. I fumetti sono anche strumento di denuncia, sono un mezzo per raccontare a chi magari non leggerà mai un libro in tutta la sua vita, frammenti importanti di questo mondo, se non della storia. E raccontare la storia a fumetti, disegnandola, potrebbe essere una valido modo per raggiungere una platea di lettori più estesa, più moderna, perchè attraverso un modo diverso di conoscere il passato, possa essere più consapevole del difficile presente e dell'incognito futuro che dovrà affrontare. Esistono diversi esperimenti in materia, alcuni riusciti, altri falliti, ma la storia raccontata a fumetti è una valida alternativa per coltivare la conoscenza. 

Marco Barone

Commenti